Magento – Validare i form

gennaio 5th, 2011

Per una volta una cosa semplice da fare su Magento. La validazione dei form è effettuata con Prototype ed è molto semplice da usare.

Per prima cosa dobbiamo attivare la validazione sul form a cui siamo interessati:

<script type="text/javascript">
//< ![CDATA[
var customForm = new VarienForm('my-form');
//]]>
</script>

Poi è sufficiente inserire nelle classi degli elementi del form il tipo di validazione che ci serve:

<label for="name">
<?php echo $this->__(‘Name’) ?> <span>*</span></label><br />
<input  id="name" name="name" class="input-text required-entry"/>

Qui una lista completa delle possibili validazioni (che si possono anche sommare tra loro):

http://www.magestore.com/blog/2010/04/09/form-validation-on-magento/

Drupal 7 – Oggi il rilascio!

gennaio 5th, 2011

Da poche ore è disponibile Drupal 7.0!!

http://drupal.org/drupal-7.0

Mancano ancora molti moduli importanti per iniziare ad usarlo in produzione, però vale la pena testarlo e provarlo per capirne le grandi potenzialità!

Neuro Web Design – Riassunto pratico

ottobre 26th, 2010

Riassumo qui quanto descritto in questo simpatico libro di Susan M. Weinschenk. Il volume affronta il web design dal punto di vista neurologico, studiando gli strumenti per modificare i comportamenti degli utenti web. Il principio è  scatenare reazioni automatiche e inconscie. Ho fortemente semplificato proprio per estrapolare le regole da applicare nei siti web. Se ti piace, continua a leggere… »

Aruba offline dalle 10.52

ottobre 6th, 2010

Oggi dalle 10.52 a tutt’ora, i servizi di Aruba sono offline, in un primo momento si era bloccato tutto il sistema, poi alcuni websites sono tornati funzionanti, tra cui quello da cui state leggendo. Niente da fare per la posta che da quasi due ore risulta inaccessibile. Nessuna comunicazione ufficiale sulle cause, c’è chi ipotizza il maltempo.

Esplosione di messaggi su Twitter che commentano il disservizio!

Ore 12.50: I servizi di posta dei miei siti web sono tornati funzionanti. Fine del disservizio per quanto riguarda i miei domini.

Una prospettiva sulla post-produzione in camera

agosto 26th, 2010

E’ disponibile la nuova Canon EOS 60D. L’azienda giapponese  ha inserito funzioni post-processing delle immagini in camera. Questo software (gestito dal firmware) è così avanzato da dare un senso a funzioni considerate inutili e imposte dal marketing. Data la novità della cosa ho fatto una riflessione (addirittura!).

Se i processori delle fotocamere sono così potenti da poter gestire un piccolo software di fotoritocco, perchè non aggiungere una porta VGA/DVI/Displayport e una porta USB-host e realizzare una stazione di post-produzione? Così si potrebbe fornire una funzionalità unica e innovativa, dando grande risalto e senso ad una flessibilità mai vista prima in una fotocamera. Funzione che può essere utile anche così com’è ma che rimane fortemente limitata dallo schermo a 3″ e dai controlli della fotocamera. Con un monitor e una mouse si potrebbe simulare un pc, e grazie ad accessori WIFI potrebbe essere gestito anche l’invio dei definitivi via email.

Penso che sarebbe molto apprezzata da giornalisti e da chi viaggia molto.

Drupal 6.x Aruba e .htaccess, così funziona.

agosto 23rd, 2010

Riporto la guida di mplebani per configurare il .htaccess di Drupal 6 quando abbiamo un hosting Aruba. Ho seguito i suoi consigli e ho attivato velocemente i Clean URL.

Commentare queste righe:
 # Options -Indexes
 # Options +FollowSymLinks
 # DirectoryIndex index.php

Fonte: http://mplebani.wordpress.com/2009/01/10/installare-drupal-6-su-aruba/

SEO BRICK – I TAG indispensabili

agosto 16th, 2010

Il tag <TITLE> rappresenta il titolo che avete scelto di dare alla vostra pagina web. Appare in alto sulla finestra del browser e nelle linguette delle tab. Per essere indicizzato correttamente ed essere di reale aiuto al lettore deve rispettare alcune regole:

  • Non scrivere tutto in maiuscolo, non verrebbe letto dall’utente.
  • Inserire all’interno del titolo keyword importanti e rappresentative del contenuto e del sito.
  • Inserire titoli descrittivi, anche con più parole, purchè risultino di veloce e facile lettura.

I tag <H*> sono stati creati per indicare gli argomenti del testo. Sono a disposizione 6 tag <H*>. Dal più importante <H1> a <H6>. Questi tag devono essere usati con parsimonia, evitando di racchiudere grandi quantità di testo.

Di seguito un riassunto dell’uso canonico:

  • H1 o H2 per titoli delle pagine
  • H2 o H3 per i sottotitoli (abstract) delle pagine
  • H4 o H5 o H6 per ulteriore frammentazione del testo

Il meta tag “keywords” è invisibile all’utente ma permette di specificare per il sito web e più in dettaglio per ogni pagina una lista di parole pertinenti con i contenuti proposti. Queste parole sono utilizzate dal motore di ricerca per definire con precisione cosa andare a cercare nella pagina. E’ buona pratica differenziare per ogni contenuto le keyword.

Alcuni consigli di inserimento:

  • Non scrivere più di 10-15 parole, una eccessiva quantità le rende inutili
  • Fare attenzione all’ordine delle parole inserite, le più importanti vanno in testa
  • Scegliere con cura maiuscolo e minuscolo, è rilevante
  • Inserire chiavi di ricerca per cui vorreste che quel contenuto venga trovato
  • Non divagare eccessivamente dal testo inserito

Il meta tag “description” è invisibile all’utente ed è formato una piccola descrizione del sito o della pagina che verrà mostrata come anteprima nei risultati di ricerca.

Alcuni consigli:

  • Non dilungarsi, vengono mostrate ben poche righe nelle anteprime di ricerca
  • Inserire per ogni pagina una descrizione pertinente
  • Concisa e descrittiva

Il tag “alt” o tag alternate è un attributo del tag img, serve per descrivere con parole il contenuto di una immagine. Con questo tag puoi dare valore alle illustrazioni anche per i motori di ricerca.

Alcuni consigli:

  • Descrivi il contenuto della immagine per quello che è, non intavolare discorsi
  • Descrivi anche loghi, marchi e altri simboli
  • Questo testo è utilizzato anche dai lettori automatici e appare quando l’immagine non viene caricata (per errore o impostazione del client)